LAGO MALCIAUSSIA – Usseglio – TORINO

Dai una valutazione a questo laghetto:

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 VOTI, MEDIA: 4,00 DI5)

Loading...

Il territorio montano in provincia di Torino nasconde veri e propri angoli di paradiso. Bastano pochi chilometri per ritrovandosi in cima alle montagne, a respirare l’aria e la bellezza della natura.

Uno di questi luoghi è il Lago di Malciaussia, specchio d’acqua artificiale situato a 1.805 m di altezza nelle Valli di Lanzo.

Più precisamente, il lago si trova nella Valle di Viù, frazione di Malciaussia del comune di Usseglio.

Il Lago di Malciaussia nacque con la costruzione della diga negli anni ’20-’30 del Novecento, in seguito alla quale la frazione fu sommersa.

Incastonato in un incantevole e tipico panorama alpino, da qui si può ammirare il Monte Lera, il Rocciamelone e il Colle dell’Autaret che, con il sole, si specchiano nelle acque del lago.

Sulle sponde del lago, dietro la casa dei dipendenti Enel, si trova oggi la Chiesa di San Bernardo. L’edificio religioso fu costruito successivamente alla creazione della diga per rimpiazzare la vecchia chiesetta di San Bernardo che fu sommersa. Leggenda narra che a volte, nei pressi del lago, si senta il rintocco della campana della vecchia chiesetta, interpretato dai locali come segno di sventura.

VISTA DALL’ALTO

Il lago è il luogo di partenza di numerose escursioni che si possono effettuare sia in inverno con le ciaspole sia durante il periodo estivo attraversando i panoramici sentieri che conducono in quota.

Intorno al lago ci sono inoltre tavoli, postazioni barbecue, bagni gratuiti e un bar/hotel/tavola calda e si può anche campeggiare in tenda.

La località si può raggiungere in auto tramite la SP32 soltanto nel periodo estivo (da inizio giugno a metà ottobre circa) attraverso una strada panoramica. Quando la strada è chiusa si può raggiungere il lago a piedi o con le ciaspole.

Sul bordo del lago si trova il Rifugio Vulpot, luogo di tappa per coloro che camminano seguendo il sentiero GTA (Grande Traversata delle Alpi). L’edificio dove è ospitato il rifugio fu costruito intorno al 1930 come caserma della Guardia alla Frontiera.

La passeggiata che porta al lago percorre la ferrovia Deacauville del 1932, che veniva utilizzata per il trasporto del materiale alla diga di Malciaussia prima della costruzione della strada. Qui e là si trovano ancora le vecchie rotaie.
Percorso panoramico su tutte le montagne della costiera fra Val di Viù e Val di Susa.  Esposizione sempre a sud, che lo rende percorribile fino alle prime nevi.

Indispensabile la pila perchè si deve percorrere una lunga galleria. La difficoltà è riferita a due passaggi parecchio esposti, uno a metà percorso e uno nel tratto finale, in cui vi è una corda fissa messa in modo molto approssimativo.

Da Margone si sale tra le case seguendo l’indicazione per il Rif. Cibrario. Il sentiero 118 ha inizio vicino al ristorante il Caminetto.

Proseguire sul sentiero per il rifugio, fino ad incontrare le rotaie oppure tagliare decisamente verso ovest nel pianoro fino ad arrivare al piano della ferrovia in corrispondenza di un edificio semidiroccato.
Da qui il percorso è sempre ben individuabile.

Superato un fitto boschetto di ontani si arriva nel tratto difficoltoso in cui il piano della ferrovia è stato completamente asportato da valanghe. Ci si aiuta con una corda fissa.

Dopo questo, il percorso è in buono stato, tagliato nella roccia, fino all'imbocco della galleria.

Il percorso è ora in mezzo ai prati, fino all'ultimo tratto che taglia nuovamente la parete rocciosa.
Ormai siamo sopra la strada. Un breve tratto in discesa molto ripido attrezzato con corda e scalini e si arriva sulla strada asfaltata 100 metri prima del lago.

Altra passeggiata interessante è quella che porta al lago Nero a 2007 metri.

Partendo dal Lago di Malciaussia, si può raggiungere in 45 minuti di camminata su sentiero, adatta anche ai bambini. Senza particolari difficoltà, la passeggiata inizia in località Pietramorta su GTA per poi deviare a sinistra sul 113.

Clicca sulla Mappa per ingrandirla

COME ARRIVARE : calcola il viaggio per arrivare in treno, in macchina o in bicicletta.

Dalla tangenziale nord di TOrino A55, prendiamo l'uscita Bolgaro e ci immettiamo sulla SP501 direzione Lanzo Torinese. Continuiamo sulla provinciale che diventa SP1 e SP32 fino a Margone punto di partenza della nostra passeggiata. Tempo di percorrenza da Torino 1 ora e trenta circa.

 

Arrivati alla stazione FS di Germagnano FS (consulta gli orari dei treni qui), troviamo il terminal della GTT autoservizi dove è possibile salire sulla linea 3160 che ci porta a Margone.

ORARI AUTOBUS consultabili qui.

 

Il percorso non è adatto alle biciclette in quanto presenta sentieri molto sconnessi e ripidi.

Unico punto di ristoro sul lago è il Bar Ristorante Vulpot. Alla partenza della passeggiata troviamo il ristorante Il Caminetto.

L'hotel più vicino lo troviamo a Usseglio ed è l'hotel Furnasa e l'hotel Roccia Melone.

Il laghetto si trova ad un altezza di 1800 metri sul livello del mare.

Il dislivello è di circa 402 m dalla partenza della passeggiata, Margone 1458 m al laghetto. Il lago Nero si trova ad un altezza di 2007 metri.

Due sono i punti di accesso al lago:

  • sulla SP32 comodamente in auto soltanto nel periodo estivo (da inizio giugno a metà ottobre circa) .
  • sul sentiero dell'ex ferrovia Decauville con traccia 118 e 111b per escursionisti esperti con presenza di tratti esposti e di alcuni passaggi difficoltosi già attrezzati con corde fisse. Tempo di percorrenza 2 ore circa Periodo maggio-ottobre

Volendo possiamo prolungare la passeggiata verso il Lago Nero. Si può raggiungere in 45 minuti di camminata su sentiero, adatta anche ai bambini. Senza particolari difficoltà, la passeggiata inizia in località Pietramorta su GTA per poi deviare a sinistra sul 113.

Il campeggio più vicino si trova nella frazione di Versino a Viù ed è il campeggio Tre Frei.

Troviamo un area di sosta camper a pagamento a Usseglio. Maggiori informazioni qui.

WEB CAM PIU’ VICINA

GOOGLE MAPS

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Multilanguage »