LAGO DI TOVEL – Tuenno – TRENTO

Dai una valutazione a questo laghetto:

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)

Loading...

A 1178 m s.l.m., nell’alta Val di Tovel, ai piedi dell’imponente scenario delle Dolomiti di Brenta, si trova il Lago di Tovel, che con i suoi 360.000 mq di superficie e una profondità massima di 39 m è il più esteso bacino naturale della parte trentina del Parco Naturale Adamello-Brenta.

Il Lago di Tovel è conosciuto anche come Lago Rosso per l’insolita caratteristica colorazione che un’alga (Tovellia Sanguinea) donava alle sue limpide acque, regolarmente fino alla metà degli anni ’60 e più sporadicamente fino ai primi anni ’80. Un’antica leggenda vuole che il lago si colorasse di rosso in memoria del sangue versato dalla principessa Tresenga e dal suo popolo, sconfitti proprio sulle rive del lago dall’esercito del re di Tuenno. Oggi purtroppo il caratteristico colore rosso non è più visibile, probabilmente a causa della drastica riduzione di bovini all’alpeggio le cui deiezioni nutrivano la Tovellia Sanguinea.

Recentemente la zona è stata ripopolata di orsi bruni provenienti dalla Slovenia (la popolazione attuale ammonta a ca. 30 esemplari) e  sulle rive del lago ha sede la Casa dell’Orso, piccolo e interessante museo dedicato all’orso bruno.

VISTA DALL’ALTO

Il lago è una delle mete predilette del turismo alpino estivo ed è un vero paradiso per gli amanti dello sport. A partire dagli appassionati di trekking, che hanno a disposizione una serie di opportunità imperdibili e svariati punti di accesso.

Il principale è il sentiero detto delle Glare, una passeggiata in un ambiente eccezionale dal punto di vista geologico; la strada, durante l’estate si percorre liberamente dal paese di Tuenno fino ad un grande posteggio nei pressi delle distese detritiche delle Glàre da dove inizia il Sentiero delle Glàre percorribile anche in automobile pagando il pedaggio, e solamente se ci sono ancora posti disponibili nei parcheggi poco a valle del lago. In alternativa possiamo utilizzare il comodo bus navetta.

Arrivati al meraviglioso laghetto, troviamo varie opportunità di escursioni adatte a tutta la famiglia:

Il giro del lago, dal parcheggio e si percorre tutto il perimetro, lungo l’itinerario ci si può fermare al centro visitatori dedicato al lago rosso. L’itinerario dura circa 1 h 15 min con una lunghezza totale di 3,7 km.

Il sentiero delle Antiche Segherie itinerario ad anello tra il bosco e le rive del torrente Tresenga, partendo dal bar Capriolo (parcheggio di accesso alla strada con accesso limitato). Lungo il tragitto si possono ammirare le rovine di antiche segherie. Si percorre poco più di 1,5 km con un tempo di percorrenza di circa 1 ora.

I sentieri che conducono alla numerose malghe della valle (malga Tuena, malga Flavona, malga Pozzol, malga Termoncello). Spettacolare itinerario che ti permette di visitare tutta la parte alta della Val di Tovel e le sue pittoresche malghe. Si parte dal parcheggio in riva al lago, lo si costeggia sulla destra e poi si parte alla volta del CAI 309, fino alla Malga Tuèna. Appena sotto la malga inizia il sentiero che tra grotte e dirupi conduce al “Sasso de la Dena”. Proseguiamo sul CAI 312, CAI 314 e poi sul CAI 371. Arriveremo prima alla Malga Pozzol e poi alla Malga Flavona. Prendiamo poi il CAI 330 che porterà alla Malga Termoncello ed infine il CAI 339 per rientrare al lago, passando per le Cascate di Rislà.

Le rive e le aree adiacenti il lago offrono opportunità di campeggio, ristoro e alloggio.

Molto particolare è il percorso che dall’abitato di Terres conduce al lago, dapprima per una galleria illuminata lunga circa 2.5 Km (non dimenticate pila d’emergenza e giacca a vento anche in estate!), che confluisce nel sentiero detto delle Antiche Segherie e quindi al ristorante il Capriolo, aperto nei mesi estivi, e successivamente nel sentiero detto delle Glare, costeggiato da laghetti effimeri dai colori straordinari. Prima di giungere al lago, il sentiero delle Glare si inerpica in una ripida salita. In località Lavacel è presente un’area picnic attrezzata con tavolini. Dislivello: ca. 500 m – percorrenza: ca. 3.45 ore.

Clicca sulla Mappa per ingrandirla

COME ARRIVARE : calcola il viaggio per arrivare in treno, in macchina o in bicicletta.

Il Lago di Tovel si può raggiungere seguendo la S.P. 73 fino all’abitato di Tuenno (TN), dove si dovrà poi proseguire lungo la S.P. 14 della Val di Tovel che porta direttamente al lago.
Da giungo a settembre tutti i giorni e in maggio e ottobre solo nel fine settimana, nella fascia oraria 10.30-16.30, l’accesso al lago è interdetto alle automobili ed è necessario parcheggiare la propria auto al parcheggio Capriolo, da dove è poi possibile raggiungere il lago con un comodo bus-navetta (prezzo biglietto 1.00 € a corsa). Qui puoi consultare le tariffe del parcheggio e gli orari del bus-navetta. In inverno la strada di accesso viene sovente chiusa.

Con Trenitalia

Possiamo raggiungere direttamente da Milano la stazione ferroviaria di Mezzocorona dove troviamo la coincidenza con l'autobus 

che in 1 ora 10 minuti e tre cambi, ci porta alla fermata di Tuenno. Consulta gli orari QUI. Dal centro di Tuenno parte la navetta che in 40 minuti ci accompagna fino alla fermata del lago. Info e orari QUI.

L'intera area è Bike friendly con percorsi di diversi gradi di difficoltà, i biker partendo da Tuenno potranno divertirsi nei 13 Km (dislivello 600 m) che li condurranno al lago ed in tutti i percorsi limitrofi.

Non rileviamo purtroppo noleggi vicini a Tuenno.

Numerosi sono i punti di ristoro e hotels in paese, sul lago e nei dintorni. Sulle sponde del lago, troviamo lo Chalet Tovel e l'albergo Lago Rosso con ristorante e un piccolo hotel.

Sui sentieri che circondano il lago, troviamo numerose malghe:

  • la malga Tuena
  • malga Flavona
  • malga Pozzol
  • malga Termoncello

Tutte le altre strutture ricettive sono presenti nel paese di Tuenno: l'Albergo al Capriolo, l'Agriturismo Leita, garni Castel Ferrari e l'albergo Tuenno.

l laghetto si trova ad un altezza di 1178 m s.l.m. Il dislivello dal punto di accesso più basso è di

  • altezza minima 825 m area di parcheggio albergo Capriolo
  • altezza massima 1178 lago di Tovel

il dislivello del percorso è di m.: 353 m in salita e in discesa.

In tutta la vallata, purtroppo, vi è il divieto di campeggio. Il Camping attrezzato più vicino è a Dimaro 11 chilometri "Camping Dolomiti" con piscina immerso nel verde. Troviamo un parcheggio camper posizionato nel bosco a 300 dal lago a pagamento, in piano su ghiaia. A pagamento da giugno a settembre. Presenti wc e tavoli da picnic. Cassa automatica con pagamento solo in contanti.

Sulle sponde del lago troviamo la Casa del Parco Lago Rosso allestita in collaborazione con il Museo Tridentino di Scienze Naturali, la Casa del parco "lago rosso" è il centro visitatori dedicato al lago e allo straordinario fenomeno dell’arrossamento che lo ha caratterizzato fino al 1964. Posta sulla riva del lago, circondata da un bosco di abeti, propone un’area espositiva e alcuni spazi destinati all’attività didattica e alla ricerca scientifica.

Sul lago troviamo varie possibilità di escursioni:

  • Il giro del lago, dal parcheggio e si percorre tutto il perimetro, lungo l’itinerario ci si può fermare al centro visitatori dedicato al lago rosso. L’itinerario dura circa 1 h 15 min con una lunghezza totale di 3,7 km.
  • Il sentiero delle Antiche Segherie itinerario ad anello tra il bosco e le rive del torrente Tresenga, partendo dal bar Capriolo (parcheggio di accesso alla strada con accesso limitato). Lungo il tragitto si possono ammirare le rovine di antiche segherie. Si percorre poco più di 1,5 km con un tempo di percorrenza di circa 1 ora.
  • I sentieri che conducono alla numerose malghe della valle (malga Tuena, malga Flavona, malga Pozzol, malga Termoncello). Spettacolare itinerario che ti permette di visitare tutta la parte alta della Val di Tovel e le sue pittoresche malghe. Si parte dal parcheggio in riva al lago, lo si costeggia sulla destra e poi si parte alla volta del CAI 309, fino alla Malga Tuèna. Appena sotto la malga inizia il sentiero che tra grotte e dirupi conduce al “Sasso de la Dena”. Proseguiamo sul CAI 312, CAI 314 e poi sul CAI 371. Arriveremo prima alla Malga Pozzol e poi alla Malga Flavona. Prendiamo poi il CAI 330 che porterà alla Malga Termoncello ed infine il CAI 339 per rientrare al lago, passando per le Cascate di Rislà.
 

Il lago di TOVEL come tutti gli altri laghi e torrenti all'interno del Parco Naturale Adamello Brenta offrono una cornice ideale per chiunque intenda dedicarsi alla pesca. La trota e il salmerino alpino sono le specie ittiche predominanti in queste aree. Ricordiamo che per questo tipo di attività è necessario: essere in possesso della LICENZA DI PESCA e di aver acquistato il PERMESSO DI PESCA giornaliero o annuale. E' possibile acquistare il permesso direttamente sul lago all'Albergo Lago Rosso. Maggiori info sulla pesca in trentino qui

WEB CAM

GOOGLE MAPS

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Multilanguage »