LAGO DI PLACE MOULIN e I LAGHETTI LAC LONG LAC MORT – Valpelline – AOSTA

Il Lago di Place Moulin, nel comune di Bionaz, è un lago artificiale a un’altezza di quasi duemila metri sul livello del mare.

La formazione di questo bacino e dovuta al torrente Buthier, il fiume della Valpelline e alla diga tra le più grandi ed alte d’Europa.

Il lungo lago artificiale ha dei colori variabili in base alla stagione: le acque che alimentano il bacino hanno prettamente origine glaciale, in questo periodo sono di un color turchese smagliante che contrasta in modo pressoché perfetto con i colori d’oro e di rame dei larici che lo contornano.

Incastonato in una delle valli più belle della valle d’Aosta, la Valpelline, nelle calde estati ci regala giornate rinfrescanti, paesaggi montani unici al mondo e passeggiate gradevoli senza particolare impegno sportivo.

Il Percorso sterrato ha inizio dal al parcheggio a pagamento (2.5 € al giorno) della diga di Bionaz dove termina la strada asfaltata ed è il proseguimento della stessa indicata come segnavia 9-10 che conduce al rifugio Prarayer.

Si snoda tra punti panoramici di suggestiva bellezza, dai quali si ammirano le Petites e le Grandes Murailles con i loro ghiacciai stupendi che si specchiano nelle placide acque del lago, e lungo boschi di larici dagli affascinanti colori autunnali.

La strada passando tra le due casette adibite a bar e rivendita di prodotti locali sale dolcemente tra le rocce rosse costeggiando il lago e alcuni punti viene tagliata da corsi d’acqua che con qualche piccola cascata si tuffano nel lago.

Il sentiero continua fino ad arrivare su un attraversamento sopra le turbinose acque del torrente Buthier gonfio delle acque di scioglimento dei ghiacciai. Il torrente in questo tratto precipita verso il lago stretto tra due spalle di roccia, le gocce frantumate dalla corrente salgono fin sulla strada a portare refrigerio nel caldo estivo.

Poco dopo vi è una lieve discesa che porta ad una piccola chiesetta la cappella di Lo-Noailloz, dedicata al Sacro Cuore. Superata la chiesetta affrontiamo una lieve salita che porta ad un ampio pianoro dove sorge un gruppo di case attorno al rifugio Prarayer (2002 m s.l.m.). Non resta che assaggiare i piatti tipici locali e goderci lo spettacolo delle cime che contornano la testata della Valpelline.

Il tempo di percorrenza per il rifugio è di circa 1 ora e 15 minuti e la lunghezza totale è di 4520 metri. Il sentiero sterrato che costeggia il perimetro del lago in destra orografica si sviluppa con un dislivello di 44 metri, per cui è adatto a tutti anche a chi cammina con bambini piccoli che utilizzano ancora il passeggino.

Un’altra escursione più impegnativa vicina a questo lago, è il percorso che porta al gruppetto di laghetti vicini appena sopra la parete destra della diga. Il percorso inizia dalla stradina che sale a sinistra dei cartelli nel parcheggio auto con segnavia 7. Il sentiero si inerpica subito ripido bosco che man a mano lascia spazio ai prati e regalando meravigliosi scorci sulla diga. Dopo circa un'ora di cammino attraversiamo i ruderi dell'Alpe Le Meà (2320 m) e proseguiamo sul sentiero di destra. Attraversiamo l'alpeggio di Alpe Le Seytives Damon (2450 m) e giungendo ad un bivio poco prima dell'Alpe Plan Vayun. A sinistra si va verso il Lac du Mont Rouge a destra si prosegue per il Lac Long e il Lac Mort. Entrambi i sentieri si congiungono al Lac Long (2720 m) per costeggiarlo. Dopo pochi minuti il sentiero attraversa una facile pietraia, fino a superare un'ultima balzo dietro la quale si nasconde in una conca il Lac Mort (2843 m). Una muraglia di rocce rossicce circonda completamente la valletta dove sorge il lago coi sui splendidi riflessi che vanno dal rosso al blu.

Clicca sulla Mappa per ingrandirla

COME ARRIVARE : calcola il viaggio per arrivare in treno, in macchina o in bicicletta.

E' possibile raggiungere il laghetti dall'autostrada E25 con uscita Aosta est. Usciti dall'autostrada imbocchiamo la ss27 fino a Variney- Chez Roncoz dove svoltiamo a destra in direzione Valpelline. Percorriamo tutta la vallata per raggiungere in 45 minuti il parcheggio della diga, punto di partenza della passeggiata.

Arrivati alla stazione FS di Aosta (consulta gli orari dei treni qui), troviamo il terminal della SVAP dove è possibile salire sulla linea che in 12 km ed in 30 minuti porta a Valpelline.

ORARI AUTOBUS consultabili qui. Dal paesello fino alla diga  diga di Place Moulin non ci sono mezzi di linea.

 

Il sentiero che porta dalla diga al Rifugio Prarayer è facilmente percorribile da tutti i tipi di mountain bike senza particolari difficoltà. Non rileviamo purtroppo noleggi nei dintorni.

Numerosi sono i punti di ristoro in tutta la Valpelline. Sul lago troviamo solamente il rifugio Prarayer con possibilità di pernottamento.

Appena prima dello sbarramento artificiale troviamo Locanda Lac Placemoulin con camere ed ottima vista sulla vallata.

Nei comuni poco prima del lago, troviamo alcuni B&B e hotels: Alpe Rebelle e la Batise a Bionaz, L'Hotel Valentino, Maison Costance, B&B Clè du Paradis e gli Appartamenti Kaporo a Chez les Merloz.

Il laghetto di Place Moulin si trova ad un altezza di 2020 metri e sul percorso non vi sono pendenze di rilevanza e con un dislivello di soli 44 mettri.

Il Lac Long si trova invece 2720 metri per poi salire ancora al Lac Mort  a 2843 m.

Qui il dislivello è notevole e supera gli 800 metri.

La via più agevole per percorrere l'itinerario è la traccia che inizia al parcheggio della diga e, con segnavia 9-10, conduce al rifugio Prarayer in circa 1 ora e 15 minuti. La sua lunghezza è di circa 4,5 km ed è una strada ampia e sterrata senza particolari impedimenti.

Il secondo itinerario, segnalato con percorso 7 , porta ai laghetti superiori con ultima meta il Lac Mort in circa due ore e trenta inerpicandosi sulla dorsale destra del lago Place moulin. E' un itinerario con pendenza forte e consigliato solo a gambe esperte.

E' possibile campeggiare un po ovunque su tutto il percorso.

Il campeggio attrezzato più vicino è a Bionaz e si chiama Camping Lac Lexert circondato da verdi larici ed abeti e dal Lago Lexert.

Possiamo posteggiare i camper direttamente alla partenza della camminata nel parcheggio della diga a pagamento.

 

GOOGLE MAPS

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Multilanguage »