LAGHI DELLA VALLE D’AVIO – Temù – BRESCIA

Dai una valutazione a questo laghetto:

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)

Loading...

La Val d’Avio, nel cuore del Parco dell’Adamello, è caratterizzata da ben cinque laghi alpini in parte di origine artificiale, appartenenti all’importante sistema idroelettrico dell’Avio. In ordine sul sentiero sono: il laghetto d’Avio 1901 m, il lago d’Avio 1910 m, il lago Benedetto 1944 m, il lago Venerocolo 2535 m e il lago Pantano d’Avio a 2375 m.

I primi due invasi, originariamente naturali, subirono interventi di ampliamento con la costruzione di dighe tra la prima e la seconda guerra mondiale.

VISTA DALL’ALTO

Lo scopo era quello di creare due bacini per alimentare la centrale idroelettrica di Temù grazie al notevole dislivello tra l'alta e la bassa valle. La diga che contiene il Lago d'Avio fu realizzata nel 1929. Negli anni successivi alla fine del secondo conflitto bellico, il sistema idroelettrico della valle fu potenziato con la creazione dei bacini del Lago Benedetto, del Lago Pantano d'Avio e del Lago Venerocolo.

L'itinerario è contraddistinto dal segnavia numero 11 che si congiunge alla 1 delle sezioni CAI Valle Camonica. Il CAI 1, sentiero storico seguito dagli Alpini della Grande Guerra col quale accedevano alla prima linea sui ghiacciai. Il primo tratto del percorso, dal paese di Temù fino alla Malga Caldea (1584 m), è una strada forestale piuttosto sconnessa in alcuni punti ma comunque percorribile anche in automobile (meglio se fuoristrada). In prossimità della malga è situato un parcheggio, che può ospitare qualche decina di autovetture. Dalla malga si risale l'imponente gradino roccioso che separa la bassa dalla media valle dell'Avio, percorrendo una strada asfaltata di servizio normalmente non aperta al traffico, sino a raggiungere la Palazzina nucleo di edifici di proprietà dell'ENEL. Questo complesso è situato a una quota di 1904 metri, proprio al di sopra del Laghetto d'Avio. Da lì inizia il percorso che costeggia i laghi, rimanendo però leggermente più in alto rispetto alle loro sponde. Al termine del lago Benedetto, si affronta un breve gradino di roccia che costeggia l’imponente cascata della Malga Lavedole. Dopo circa 1.30 – 2 ore di camminata, giunti a questa Malga, possiamo ammirare un paesaggio mozzafiato sulla vallata e sulle cime dell’Adamello. Proseguiamo sul sentiero CAI 1 ed entriamo in Val Venerocolo dove ci aspetta una faticosa risalita ( famosa mulattiera della grande guerra ) che ci porta all’ultimo lago della nostra passeggiata. Passiamo accanto alla chiesetta dedicata ai caduti e facciamo tappa al Rifugio Garibaldi a 2553 m dove assaporiamo la gustosa cucina tipica locale e punto di partenza per la salita in vetta.

La nostra passeggiata termina qui, ma se vogliamo, possiamo proseguire sul sentiero 1 che ci porta al lago Pantano in circa 1.30 – 2 ore per poi ricongiungerci, tramite il CAI 12 alla Malga Laveole. Oppure inerpicarci sulle vette del ghiacciaio dell’Adamello sopra al rifugio.

Clicca sulla Mappa per ingrandirla

COME ARRIVARE : calcola il viaggio per arrivare in treno, in macchina o in bicicletta.

Usciamo dall’autostrada A4 a Ospitaletto o a Brescia Ovest e seguiamo le indicazioni Valle Camonica - Passo del Tonale sulla SP510 che a Darfo Boario diventa SS42. Proseguiamo sempre diritti ad Edolo la strada farà una curva a gomito che in una trentina di minuti ci porterà a Temù. Dal centro paese, svoltiamo a destra direzione parcheggio seggiovie sulla via Val d’avio per poi svoltare a sinistra in via Pravallè. Proseguiamo sulla vie che in 15/20 minuti ci porta alla Malga Caldea.

Con Trenitalia

Possiamo raggiungere direttamente da Milano la stazione ferroviaria di Edolo per prendere poi l'autobus che in 20 minuti ci porta a Temù. Orari consultabili QUI.

L'intera area è Bike friendly con percorsi di diversi gradi di difficoltà ed è presente un BIKE PARK per i più temerari a Ponte di Lego / Temù. Troviamo il noleggio Bike vicino alla partenza degli impianti di risalita

altri noleggi disponibili a Ponte di Legno ed al Passo del Tonale. Maggiori info, QUI

Unico punto di ristoro di questo gruppo di Laghetti, è il Rifugio Garibaldi sul lago Venerocolo con possibilità di pernottamento e di degustazione cucina tipica locale.

Numerosi sono i punti di ristoro e hotels nel paese di Temù e nei dintorni. QUI trovate tutte le strutture ricettive.

I laghetti si trovano ad un'altezza media di 1900 m. Il dislivello dal laghetto più basso è di:

  • altezza minima 1584 m  partenza percorso Malga Caldea
  • altezza massima  2549 m Rifugio Garibaldi

dislivello percorso 969 m

Passeggiate consigliate, vedi piantina :

 CAI 11 che poi diventa CAI 1 sentiero storico seguito dagli Alpini della Grande Guerra col quale accedevano alla prima linea sui ghiacciai.

Durata escursione da Malga Caldea a Rifugio Garibaldi 3 – 3.30 ore circa. Escursione semplice quasi tutta pianeggiante con varie aree pick nick sul percorso e adatta a tutta la famiglia.

E' possibile campeggiare un po' ovunque su tutto il percorso laghi. Il camping attrezzato più vicino è a Temù "Camping Presanella"

Possiamo posteggiare i camper nel parcheggio nell'area a pagamento vicino alla partenza della seggiovia a Temù, maggiori informazioni QUI.

WEB CAM

se non visualizzi, clicca sull'icona

GOOGLE MAPS

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Multilanguage »