LAGHETTI DI TOGGIA E CASTEL – Alta Val Formazza – VERBANIA

I laghetti di Toggia e di Castel si trovano nell'alto Verbano in Val Formazza. La conca di Riale, molto amata dai fondisti nel periodo invernale, è paesaggisticamente assai interessante anche nella stagione estiva. I Laghetti offrono una passeggiata rilassante a contatto con la natura e un paesaggio mozzafiato delle Alpi di confine.

Da Riale, delizioso paesino che in inverno diventa uno dei maggiori centri per lo sci di fondo, parte una carrabile che attraverso lunghi e comodi tornanti sale verso il rifugio Maria Luisa. L’ascesa è a tratti abbastanza faticosa e si snoda tra bassi cespugli del sottobosco.

I gradini di tronchi ci agevolano però la salita trattenendo la terra esposta all’erosione e alla pioggia. Come tanti altri escursionisti, decidiamo di tagliare i tornanti della carrabile per i pendii seguendo i sentierini a lato della strada sterrata molto più lunga.

VISTA DEI LAGHETTI

Man mano che saliamo ci guardiamo attorno attratti da tutto quel candore. Alla nostra sinistra inizia a spuntare la diga di Morasco con l’omonimo lago che alimenta le cascate del Toce. I corni di Nefelgiu svettano, bianchi e candidi come lance puntate verso il cielo. La salita non è impegnativa e si riesce a percorrerla in circa un’ora e mezza.

Arriviamo al bivio per il lago Castel nei pressi del rifugio Maria Luisa. Proseguiamo quindi sulla destra dove la chiara segnaletica ci porta all’alpe Castel e riusciamo a scorgere il lago. Dopo una breve pausa possiamo decidere se raggiungere i laghetti del Bolden o rientrare in direzione del lago di Toggia.

Per raggiungere i laghetti del Boden seguiamo il ruscello che si dirige verso nord superando la diga del Castel. Tale percorso si addentra nella vallata presente fra la grossa cascina e il lago Toggia (da qui non visibile). Tenendoci alla sinistra della cascina ci abbassiamo nella valletta attraversandola in tutta la sua lunghezza.

Si presenta come una zona acquitrinosa in cui sono presenti dei piccoli specchi d’acqua. Camminando parallelamente al lago Toggia, saliamo alla nostra sinistra per vederlo e costeggiarlo fino a circa metà della sua lunghezza.

Giunti a metà tra la diga e la fine del lago, ci inerpichiamo alla nostra destra in direzione di una evidente bocchetta, oltre la quale ci sono i laghetti del Boden. Dopo una breve sosta ai laghetti, il rientro è possibile in due direzioni. Proseguendo sul sentiero verso nord fino al Passo San Giacomo o ripercorrendo il sentiero per rientrare al bacino del Toggia.

Costeggiamo così la riva lago Toggia fino ad arrivare vicini alla diga. Raggiungiamo la casupola di controllo dell’enel e sotto di noi vediamo chiaramente il rifugio Maria Luisa. Qui possiamo decidere se costeggiare il laghetto e raggiungere l’Alpe Regina o la Svizzera dal Passo San Giacomo. Seguendo la carrabile, che tagliamo in diversi punti, divertendoci tra la vegetazione che spunta rigogliosa, torniamo a Riale.

La strada carrozzabile consente alle biciclette e ai passeggini di raggiungere i due bacini più grandi, il lago di Castel e Toggia. Facciamo però attenzione al primo tratto di notevole pendenza e faticoso soprattutto per la spinta del passeggino e se non si ha una bicicletta motorizzata.

Clicca sulla Mappa per ingrandirla

COME ARRIVARE : calcola il viaggio per arrivare in treno, in macchina o in bicicletta.

La via d'accesso provenendo da Milano è l'autostrada E62 che costeggia il lago Maggiore che diventa superstrada SS33 in direzione Domodossola. Si esce a Crodo e si seguono le indicazioni per la valle Formazza. Giunti alla cascata del Toce si prosegue fino a giungere a Riale, dove si lascia l’auto. Tempo di percorrenza da Crodo 45 minuti.

 

Arrivati alla stazione FS di Domodossola FS (consulta gli orari dei treni qui), troviamo il terminal della Autoservizi Comazzi dove è possibile salire sulla linea che in 1 ora e 40 minuti porta a Riale.

ORARI AUTOBUS consultabili qui.

 

Essendo praticamente tutta strada sterrata, il percorso verso il lago Toggia e Castel è interamente fruibile con la bicicletta. Il primo tratto in salita è molto faticoso se non si dispone di un e-bike. Il tratto che costeggia il lago Toggia è invece quasi completamente pianeggiante.

E' possibile noleggiare Bike ed e-Bike nel centro di fondo di Riale. Maggiori info QUI.

Unico punto di ristoro sul percorso laghi è il Rifugio Maria Luisa. Il rifugio CAI è aperto anche nella stagione invernale per offrire tutto l'anno piatti tipici locali e posti letto. A Riale troviamo diverse strutture ricettive:

Il laghetti si trovano ad un altezza in ordine di :

  • Lago castel metri 2216
  • Lago Toggia metri 2191
  • Laghi del Boden metri 2342

con un dislivello del percorso molto leggero pari a 613 m in salita, 613 m in discesa. La partenza da Riale è a 1729 metri e il punto più alto sono il laghetti del Boden a 2342 metri.

Il percorso indicato è quello ad anello indicato nella mappa qui sotto:

In senso antiorario come nella descrizione oppure in senso orario passando per il rifugio Maria Teresa, costeggiando il lago Toggia sul G20. Si arriva poi a Passo San Giacomo per poi scendere ai laghetti del Bolden sul G24a fino ad arrivare al lago Castel sul G24.

Il campeggii attrezzati più vicini li troviamo a Ponte poco prima delle cascate del Toce e sono:

Troviamo un parcheggio camper poco dopo Riale, sotto la diga del lago di Morasco, a pagamento con circa 100 posti, colonnine elettriche, camper service. Passa l'incaricato a riscuotere.

La pesca sui laghi può essere praticata lungo le sponde. I pesci che si possono trovare in questa zona sono principalmente degli esemplari Iridee, Fario, Sanguinerole.

Licenza di Pesca tipo "B" .

WEBCAM RIALE

GOOGLE MAPS

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Multilanguage »