GIRO DEI 3 LAGHI DELL’ALPE DEVERO – Valle Devero – VERBANIA

Situati proprio all’interno del Parco Naturale dell'Alpe Veglia e dell'Alpe Devero, il lago delle Streghe e il lago Devero, sono la meta di numerosi turisti sia durante l'estate sia durante il periodo invernale, momento in cui è possibile attraversare il lago ghiacciato muniti di ciaspole o sci.

l lago di Dévero o Codelago deriva dal dialetto ossolano lac d'co d'lag, che significa lago in capo al lago e è un bacino artificiale circondato da vasti boschi di larici situato a 1856 m s.l.m.

Il lago delle Streghe o Lago Azzurro è un piccolo specchio d’acqua con le acque color verde smeraldo e circondato da una torbiera ricca di vita e protetta situato poco prima del Lago Dèvero. Si narra da una leggenda locale, sia nato dall’incantesimo di una strega. Tutta la storia la trovate a questo link.

 

Questa bellissima escursione nell’incantata e ancora selvaggia Alpe Devero è adatta a tutti grazie ai dolci dislivelli, anche se relativamente lunga specie se effettuata con bambini.
Partendo dal parcheggio dell’auto dal paesello Alpe Devero, si sale verso Crampiolo passando per il Lago Azzurro o Lago delle Streghe. Da qui si prosegue verso il grandissimo Lago Devero o Codelago, intorno al quale si sviluppa un lungo e panoramico itinerario che riporta a Crampiolo dall’altra parte del Lago. Il tempo di percorrenza dell’intero itinerario, partendo e ritornando all’Alpe Devero è di circa 3 ore.

Il paesaggio di natura selvaggia che ci accompagna durante tutto l'itinerario è di una bellezza unica e la presenza dell'uomo è appena percettibile per le poche casette presenti tra i due laghi. L'ideale per lunghe pause di relax e staccare dal ritmo frenetico della città.

Dall’Alpe Devero quindi seguiamo il sentiero carrozzabile con segnavia H00 che costeggia il torrente Devero con indicazione per Crampiolo-Codelago.

Poco prima del paesello deviamo a sinistra sul percorso invernale in modo da passare per il Lago Azzurro o Lago delle Streghe che si raggiunge in una ventina di minuti. Cartelli ben visibili, ci guideranno all'itinerario del laghetto. Qui la sosta è d’obbligo per ammirare il magico paesaggio da cui è nata la mitica leggenda e godersi i suoni della natura.  Proseguiamo sul sentiero lasciando sulla destra il ponticello che conduce al piccolo e ben visibile paesino di Crampiolo che potrà essere meglio visitato al ritorno.

Il sentiero prosegue in salita talvolta con tratti lastricati fino a giungere al muraglione della diga, superato il quale appare lo spettacolo dell’immenso Lago Devero.
Lungo il sentiero si comincia a compiere il giro del lago attraversando prima dei larici e poi, sul ponticello, il Rio Valdeserta. Superata una parte più stretta di sentiero si scende brevemente e si raggiunge una piccola baita in pietra posta proprio alla fine del lago e dopo un ponticello sopra il Rio d’Arbola il sentiero prosegue dall’altra parte del Lago facendosi più largo e comodo. Poco oltre una piccola penisola al livello del lago molto panoramica e occasione per una breve sosta. Dopo circa 35 minuti si giunge alla fine del lago, dove una mulattiera, parallela a quella percorsa all’andata, conduce a Crampiolo attraversandolo. Da qui, in circa 20 minuti si scende all’Alpe Devero.

E’ possibile visitare un altro piccolo laghetto poco sopra il bacino di Devero, il Lago Pianboglio.  Per arrivarci, giunti in fondo al Lago Devero, in corrispondenza della piccola baita in pietra, seguiamo il sentiero che viaggia parallelo al il Rio d’Arbola e che ci porta a destinazione in 20 minuti. Il laghetto si trova quasi a 2000 metri. Proseguiamo sul sentiero che costeggia lo specchio d’acqua per poi riprendere la via di ritorno. Possiamo rientrare dal sentiero alternativo GTA in direzione Alpe Pianboglio verso il lago Devero.

Clicca sulla Mappa per ingrandirla

COME ARRIVARE : calcola il viaggio per arrivare in treno, in macchina o in bicicletta.

Raggiungiamo i laghetti dall'autostrada A26 in direzione Gravellona Toce, da qui SS659 del Sempione, passando per Domodossola, sino all’uscita per Crodo. Si segue per Baceno/Val Formazza e si prosegue per 25 minuti su strada comunale fino a Devero.

Dalla stazione dei treni di Domodossola, (consulta gli orari FS qui) troviamo la coincidenza con le linee A o B autobus "Comazzi" che ci porta in 35 minuti a Baceno. Orari disponibili QUI.

Da Baceno a all'Alpe Devero, ci affidiamo al servizio bus messo a disposizione dall'unione montana che in 30 minuti ci porta all'inizio della passeggiata. Orari consultabili QUI.

L'intera area è Bike friendly ed il percorso che costeggia i due laghi è facilmente percorribile grazie al sentiero ampio e battuto.

Noleggio Bike sono disponibili in alcuni b&b tra i quali Casa vacanze la rossa riconoscibili dal cartello esposto all'ingresso.

Troviamo parecchi punti di ristoro presenti sul percorso proposto e sono tutti concentrati in località Crampiolo tra il laghetto delle Streghe e il lago Devero in ordine:

  • L'agriturismo alpe Crampiolo che propone piatti tradizionali della cultura Ossolana. Gli ingredienti provengono quasi totalmente dalla loro azienda agricola.
  • Il Rifugio Sesto Calende con possibilità di pernottamento
  • Albergo la Baita con possibilità di pernottamento e degustazione della cucina locale
  • La Locanda Punta Fizzi  vi accoglie in un ambiente totalmente rinnovato senza trascurare la rinomata tradizione
  • Albergo Ristorante Casa Fontana con possibilità di pernottamento e degustazione della cucina locale

numerosissimi sono i bed and breakfast: B&B il Pino, B&B fiore delle Alpi, B&B le marmotte, B&B Lago Incantato, Casa vacanze La Rossa

Altre strutture ricettive sono disponibili all'inizio della passeggiata all'alpe Devero e le puoi consultare a questo link.

Le varie altitudini della nostra passeggiata sono:

  • Luogo di partenza: Alpe Devero loc. Ai Ponti 1640 m s.l.m.
  • Lago delle Streghe 1767 metri s.l.m.
  • Lago Devero 1856 m s.l.m.
  • Lago Pianboglio 1980 m s.l.m.

con un dislivello del percorso consigliato complessivo di 387 metri.

Troviamo molti sentieri che costeggiano i laghetti e si intrecciano tra di loro. Consigliamo di perdersi tra questi percorsi, comodi cartelli ci ricundurranno comunque a destinazione.

Il percorso da noi consigliato ha una lunghezza di 13 km e un tempo di percorrenza di circa tre ore e cinquanta. Adatto a tutta la famiglia o e ad eventuali passeggini fino al lago Delle Streghe. Proseguendo sulla segnavia GTA che costeggia il lago Devero sulla sinistra, dopo aver attraversato la diga il sentiero si stringe e diventa leggermente più tortuoso poco adatto quindi a passeggini.

Mentre sulla sponda destra il sentiero è ampio e battuto si può quindi continuare la passeggiata familiare da li.

Altre passeggiate partono dalle sponde dei laghi e ci danno la possibilità di percorrere suggestivi itinerari che si snodano nelle vallate circostanti.

Troveremo comodi cartelli che ci indicheranno i tempi e le mete di tutti i sentieri.

 

E' possibile campeggiare nei pascoli senza particolari restrizioni. Il campeggio attrezzato più vicino lo troviamo alla partenza della passeggiata a Vallene il "Camping Rio Buscagna".

Possiamo posteggiare i camper nel parcheggio su ghiaia nell'area a pagamento. Si trova prima della seconda galleria che porta all'Alpe. In alternativa è possibile sostare gratuitamente in uno spiazzo sulla sinistra in uscita dalla prima galleria (45 minuti di sentiero per l'Alpe Devero). E' vietato il parcheggio in tutta l'area oltre la seconda galleria.

Nelle cristalline acque dei laghetti, prevalgono trote fario e iridee. Per l'acquisto dei permessi di pesca, ci si rivolge all'albergo ristorante La Lanca all'alpe Devero e si possono prendere al massimo 10 trote di almeno 20 cm. Maggiori info a questo link.

WEB CAM

GOOGLE MAPS

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Multilanguage »